A WORLD OF ACCESSORIES

DSC_6179
Il post di oggi è un po’ particolare perché in realtà è una semplice mini carrellata su alcuni degli accessori da me recentemente acquistati e che in questo periodo sto già usando o, tempo permettendo, mi appresto ad usare (e difatti li ritroverete in alcuni degli outfit che vi proporrò). A qualcuno di loro sono “visceralmente” legata,- vedi la Birkin che è sempre stata uno dei miei sogni o le Chanel bicolore che adoro – altri, le scarpe di Moschino peep toe, sono stati un acquisto particolarmente ben riuscito agli sgoccioli dei saldi, e quindi ne vado molto orgogliosa… C’è poi un grande classico, Vuitton, e un qualcosa di decisamente più “aggressive” come la Valentino Rock-stud su cui tanto ho ponderato prima di procedere all’acquisto… Leggendo quotidianamente i vostri posts so che tutte voi, da perfette “fashioniste”, dedicate come me grandissima attenzione ai dettagli, e spero quindi che fra gli accessori che vi presento qui sotto ci sia un qualcosa che piace o è adatto ad ognuna…. Aspetto i Vostri pareri… Un bacio…

With blue and white stripes

Ormai è assodato: le righe, orizzontali o verticali che siano rappresentano il trend più importante ed incisivo di questa S/S 2013. C’ è chi come Marc Jacobs ne ha fatto il vero e proprio punto di forza di entrambe le sue collezioni, o chi, come  Moschino le ha proposte mischiate ad altre geometrie, fatto stà che  più di una passerella le ha viste protagoniste. Io personalmente le amo molto, perché le ritengo eleganti, -sopratutto se orizzontali-  e perché mi fanno immediatamente pensare all’estate e al mare. Non le scelgo però mai per un total look,- non è una soluzione che mi piace-, bensì mi limito ad utilizzarle per uno dei capi che compongono il mio outfit, o per un accessorio. Qui ho deciso di rendere mio questo trend indossando un maglioncino di Marc by Marc Jacobs dove le righe sono blu su base bianca, ed hanno i bordi realizzati in paillettes, sempre nei toni del blu. E’ un acquisto che ho fatto molto di recente e che devo dire, grazie a qualche sporadica giornata di sole, sono già riuscita qualche volta ad utilizzare. Sotto ho scelto di abbinarci un paio di jeans skinny grigio chiaro, sempre di

Marc read more

Back to Orient

Sapore d’oriente sulle passerelle della s/s 2013; la donna vista come moderna geisha, diventa infatti il tramite per stabilire,- grazie all’estro di stilisti quali Haider Ackermann, Veronica Etro, Miuccia Prada, Alber Elbaz-, un ponte di collegamento immaginario tra il Giappone, riletto e interpretato nella sua chiave più antica,  e l’ Occidente. Queste creazioni, che fanno del focus sul punto vita e delle maniche a kimono il proprio punto di forza, miscelano sapientemente decorazioni e colori tipici della tradizione orientale, con la severità di abiti  che si rifanno chiaramente a quelli usati per la pratica delle arti marziali. Le linee sono scolpite e c’ è un grande gioco di sovrapposizioni; i pantaloni,di taglio decisamente ampio arrivano al polpaccio, mentre le gonne, a pannello e spesso saldate anziché cucite, si fermano al ginocchio.  Ma è la parte alta a farla ovviamente da padrone, con un attenzione particolare a braccia e punto vita.( l e prime esaltate dalle giacche a kimono, il secondo da fusciacche che fungono da cintura). I tessuti usati sono quasi esclusivamente satin, duchesse, shantung e seta, mentre per le decorazioni e gli inserti si ricorre a perline, fiori stampati, pelliccia. Anche gli accessori ovviamente seguono questo modo, ed ecco quindi borse origami, scarpe scultura con tacchi di legno, e, nel più originale dei casi, sandali bassi abbinati a calze in pelle judo. I capelli sono quasi sempre raccolti, ed il make up vede il suo polo d attrazione sulla pelle bianchissima e le labbra scarlatte e perfettamente delineate. Che si tratti di soli dettagli,- come nel caso di Fendi che abbozza in alcuni modelli maniche di chiaro stampo orientale-, di rivisitazioni,- come quella fatta da

read more

A Special Evening Outfit by Dolce & Gabbana

C’ è poco da fare…certi abiti sono stati creati per far sentire come dentro ad una fiaba chi li indossa… Ed io infatti è proprio così che mi sono sentita quando, per andare ad un importante evento benefico ho indossato questo capo di Dolce&Gabbana. Il modello ha il corpetto semi rigido senza spalline, scollo a cuore e gonna ampia, a ruota, sotto la quale, volendo, si può inserire un sottogonna in tulle per creare maggiore volume ed un delizioso effetto Lady like anni 50. (io pero’ ho scelto, per ragioni puramente di “spazio” di indossarlo senza). Ma la vera particolarità di questo capo è la cintura, formata da una fusciacca del medesimo tessuto dell abito e che, se fatta girare intorno alla vita, può poi essere allacciata in modo tale da formare un adorabile fiocco molto bon-ton. Altra cosa che io adoro di questo abito, in pura seta, è la stampa leo, (insieme al pizzo uno dei must per Dolce&Gabbana che lo ripropongono sempre specialmente negli accessori), qui declinato su una splendida base verde. E un vestito così speciale non può che avere accessori all’altezza, per questo ho scelto di abbinare un paio di sandali in sùede nero con catene e tacco dorati di Gucci, (deliziosa in particolare l’allacciatura alla caviglia con doppia catenella), e una pochette, sempre in suede nero di Gucci, con catena dorata e due teste di tigre come chiusura. (e infatti la collezione a cui appartiene prende il nome di ….) Essendo inverno ovviamente occorre un capospalla e la mia scelta scaduta sulla pelliccia d

i read more